pianeta SOMA

BENVENUT*!

Con gioia condivido con te questo Pianeta con le sue sconfinate vie del corpo.

Su questo pianeta è possibile attraversare le sconfinate vie del nostro corpo attraverso l’embodiment, la somatica, l’ecosomatica. Tutto è disponibile sia in atelier di gruppo in sala e in natura che in sessioni individuali di embodiment, in studio e in natura.

PIANETA SOMA le sconfinate vie del corpo nasce del desiderio di offrire ascolto, attenzione, dialogo e sensibilità ai corpi che abitiamo.

Le vie sono molteplici, infinite e in continua evoluzione.

Le vie del corpo di questo pianeta sono una fitta rete  di pratiche e di passioni che mi accompagnano da tempo.

A volte traccio in solitaria e a volte viaggio con artisti, terapisti, coach, camminatori… con altri esploratori dell’umanità.

Sul PIANETA SOMA, andiamo errando nelle diverse discipline somatiche, nel movimento e nell’espressione poetica.

Clicca qui sotto per scopire alcune delle vie che potrai percorrere con me!

SERVIZI INDIVIDUALI IN SALA

SERVIZI INDIVIDUALI IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN SALA

Foto di Rafael Mielczarek

L’etimologia della parola PIANETA si ricollega al verbo greco πλανάομαι (planàomai) = andare errando, andare di qua e di là.

L’etimologia della parola via deriva da VAH-muovere, andare. Ed è proprio attraverso il nostro corpo e il movimento, con un approccio gentile, sensibile e creativo, che andremo in esplorazione.

E così è nato il desiderio di offrire ascolto, attenzione, dialogo e sensibilità ai corpi che abitiamo.

Mi piace molto l’ideogramma del verbo ascoltare, che guida le pratiche.

Il 2022 si è aperto con la voglia donare e condividere. Sento forte il desiderio di stare nel mio fiorire e lasciare che la fragranza si possa spargere con gentilezza e delicatezza. Laddove vuole andare senza forzature. Desidero offrire le pratiche e i saperi partendo dal cuore, da ciò che in questi anni mi ha nutrito nel profondo. Da ciò che è la mia terra di ora. Con tutto il suo Humus cosparso di glitter e polvere di stelle.

Sul pianeta SOMA, le vie sono molteplici, infinite e in continua evoluzione. Si percorrono strade, Vicoli, Sentieri, Viali, Calle e autostrade intergalattiche. A volte si è soli, a volte si incontrano compagni di viaggio. A volte si va a piedi, altre si utilizzano mezzi di trasporto e navicelle spaziali. Si incrocia il conosciuto, l’invisibile e a volte anche alieni e sirene.

Clicca qui sotto per scoprire quante cose possiamo fare insieme!

SERVIZI INDIVIDUALI IN NATURA

SERVIZI INDIVIDUALI IN SALA

ATELIER DI GRUPPO IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN SALA

Perchè pianeta SOMA? Ero alla ricerca di un nome che potesse essere il contenitore delle mie pratiche e delle mie passioni. Un nome intuitivo e di facile comprensione: le vie del corpo.

Ho sorriso e riso molto quando l’intuizione arrivò. Arrivò tutto d’un tratto senza preavviso, durante una passeggiata nei maestosi boschi del Malcantone.

All’improvviso tutto si è giustificato: il movimento in natura, in sala,  nell’urbano, le pratiche di silenzio, la meditazione, la parola, la scrittura, il teatro, l’estetica naturale, lo studio dell’anatomia cognitiva ed esperienziale, la passione per le erbe e la fitoterapia.

Ph Rafael Mielczarek

Tutto  è diventato mappa coerente, con le sue strade, sentieri selvaggi, maree, semafori, mezzi di trasporto e compagni di viaggio. Esplorazioni sottotraccia e nelle vie intergalattiche, metafore di ispirazione di ricerca. Incontri con alieni e gente di passaggio. Viandanti.

Foto di Rafael Mielczarek

Più espandevo questo nome e più tutto mi appariva chiaro. Più espandevo e più tutto si ampliava fino ad arrivare a comporre un pianeta, il PIANETA SOMA, il nostro corpo, con le sue infinite possibilità, da conoscere, amare, danzare, ascoltare.

Foto di Sara Guerrini

Cosa è la somatica? La somatica definisce un campo di studio del corpo attraverso la prospettiva dell’esperienza personale in cui il soma (corpo) è soggetto e non più oggetto. “Quando il corpo fa esperienza di sé dall’interno, mente e corpo non sono separati ma percepiti come un tutto unico. [1]


Vieni a scoprire il pianeta SOMA!!!

SERVIZI INDIVIDUALI IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN NATURA

SERVIZI INDIVIDUALI IN SALA

ATELIER DI GRUPPO IN SALA

Foto di Rafael Mielczarek

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

[1] B.B. Cohen, Sensazione, Emozione, Azione. Anatomia esperienziale nel Body Mind Centering, Somatica Edizioni, 2008 Ed. italiana a cura di Gloria Desideri e Piera Teatini

#EMBODIMENT #SOMATICA #ECOSOMATICA

PEDAGOGIA

Mi dedico alla pedagogia sociale a indirizzo artistico da tanti anni e sono specializzata nella creazione di progetti performativi in contesti di fragilità.

La pedagogia è un mondo che mi accompagna da sempre ed è per me motivo per andare sempre più a fondo della poesia dell’umanità dei corpi che abitiamo.

La fragilità che noi tutti incarniamo alle volte si fa più evidente ed è proprio lì che è possibile schiudere una poetica, che possa sanare e guarire, attraverso il fare, esplorando l’infinito mondo che ognuno di noi porta con sè.

L’alterità è ciò che mi ha domandato in forma pulsante l’accoglienza di me e di te attraverso l’ascolto. Scoprire che io sono l’altro per l’altro. Nel tempo l’accento si è spostato sulla parola fragilità, nella quale è possibile riconoscere una caratteristica umana, di tutti, e non la condizione eccezionale di qualcuno. Una parola, fragilità, che pone nell’ascolto, nella ricerca dell’umanità dell’altro. Io e te possiamo stare insieme in un atto creativo, ognuno nella propria presenza fragile, attraverso il fare, attraverso i corpi, attraverso l’ascolto. Possiamo fare poesia. Provarci perlomeno. Senza scrupoli, senza giustificazioni, senza bisogno di protezione, senza negoziazioni. Senza etichette. 

Qui il prossimo progetto, che ho molto a cuore e di cui desidero avere cura.

#OLTREALMIOSELFIEC’E’DIPIU e il mondo lo deve sapere.

dedicato agli adolescenti! Per aprire ed splorare l’immaginario di ciò che c’è tra lo schermo e il corpo.

scrivimi! sarò felice di organizzare con te!

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

#OLTREALMIOSELFIEC’E’DIPIU’

#OLTREALMIOSELFIEC’ÈDIPIÙ e il mondo lo deve sapere.

un progetto facilitato da Sabrina Giannella e Margherita Tassi per gli adolescenti.

Un progetto educativo, artistico e sociale che possa far emergere il potenziale creativo di questa parte di popolazione giovane, la cui visione è spesso confinata dietro agli schermi dei dispositivi elettronici. 

In questo periodo storico, la chiamata è ancora più forte: chi sono e cosa hanno da esprimere gli adolescenti?

Abbiamo il desiderio di ampliare la visione oltre gli schermi, di espandere nel corpo, nell’emozione e nello spazio fisico, politico, sociale. 

Vogliamo esplorare quella superficie di immaginazione tra lo schermo e il corpo, in relazione all’altro e al momento presente. In quale ecosistema si situa questo spazio. Il non detto e solo immaginato di questa relazione, quale rete di connessione posiziona e innesca nell’ambiente. Connettersi con la propria identità profonda e dirla al mondo intero.

Il desiderio è di offrire ascolto e competenze per facilitare il processo di ogni partecipante. 

SE SEI INTERESSATO A OSPITARE IL PROGETTO PER IL TUO GRUPPO CONTATTAMI

Sono previsti 5 incontri. Ogni incontro è pensato come un modulo a sé e al tempo stesso progressivo. Ai partecipanti sarà proposto ogni volta un metodo di esplorazione artistico per lasciar emergere ciò che vuole manifestarsi.

Partiremo proprio dal selfie per indagare lo spazio di immaginazione tra lo schermo e il corpo.

Le esplorazioni saranno fatte attraverso il dialogo, il corpo e l’esplorazione di diversi linguaggi artistici a partire dal proprio selfie.

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

PAROLE IN CAMMINO

Sul pianeta SOMA potrai percorrere la STRADA delle PAROLE: camminata intuitiva.

Nytke Festival/Foto di Rafale Mielczarek

La parola mi accompagna da tanto tempo nei viaggi, nelle esplorazioni nello studio. Ho quaderni pieni di appunti e post-it in tasca sempre pronti. Quando cammino in particolare, l’intuizione si apre e attraverso il ritmo, il silenzio, il respiro, le parole arrivano. A volte sono per me, a volte sono per altri. La scrittura è compagna e conforto.

Attraverso la scrittura vedo di più e così ho deciso di offire piccoli cammini in cui pascolare le parole. Fa bene a loro come alle mucche. Una rinfrescata, buona aria e una bella passeggiata.

Nytke Festival/Foto di Rafael Mielczarek

STRADA delle PAROLE: camminata intuitiva.

Il laboratorio si svolge in luoghi naturali, in cammino, a partire da un momento di ascolto interiore per tendere cuore e orecchie all’intenzione della scrittura di ciò che vuole manifestarsi attraverso le parole. E’ una camminata intuitiva, che lascia spazio all’inatteso, ascoltando le domande giuste e i messaggi che si rivelano. Scrivendo dal corpo. Nel suo ritmo, nell’ascolto.

Il cammino è semplice, adatto a tutti e composto di soste in alcuni punti speciali per scrivere sui propri fogli o quaderni.

Il laboratorio si declina in diverse possibilità, la scrittura per me, come indagine interiore e la scrittura come comunicazione dedicata a qualcuno.

RISERVA IL TUO MOMENTO CON IL TUO GRUPPO!

Il laboratorio si svolge, in cammino, a partire da un momento di ascolto interiore per tendere cuore e orecchie all’intenzione della scrittura, di ciò che vuole manifestarsi attraverso le parole. E’ una camminata intuitiva, che lascia spazio all’inatteso, ascoltando le domande giuste e i messaggi che si rivelano. Scrivendo dal corpo. Nel suo ritmo e nell’ascolto. Il cammino è di difficoltà media (ma comunque accessibile), adatto a tutti e composto di soste in alcuni punti speciali per scrivere sui propri fogli o quaderni. Cammineremo sulle tracce lasciate da molti altri umani, al San Gottardo, un posto magico e ricco di storia. Alle parole fa bene prendere un po’ d’aria buona. Scriveremo una lettera, indirizzando la nostra intenzione e il nostro cuore a qualcuno a cui dedicare questa scrittura camminata.

Scrivimi o chiamami !0767028682.

Nytke Festival/Foto di Rafael Mielczarek

CHIAMAMI! sarò felice di organizzare con te!

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

ATELIER DI GRUPPO in natura

Sul pianeta SOMA con le pratiche di ecosomatica potrai fare INCONTRI sulla via: alberi, terra, stelle umani, alieni.

Nytke Festival/Foto di Rafael Mielczarek

La natura mi concede la possibilità della metafora. Di sentirmi creatura di questo ecosistema, come un albero, un granello, un fungo. Sento il lusso di esprimere lo spazio della poesia con il movimento, con un passo avanti l’altro e la contemplazione. Ho il desiderio (e il compito) di condividere con altri esseri umani questo percorso.

Mi sento al mio posto nel mondo quando pratico in natura con altri esseri umani e per questo desidero offrire pratiche mensili aperte a tutti. Ho chiamato questi appuntamenti: Incontri sulla via: ascolto tocco movimento.

Ecco qui il laboratorio esperienziale che propongo mensilmente. Sono molto felice di poter condividere queste pratiche!

ESPLORAZIONI SOMATICHE IN NATURA

ll laboratorio di svolge in forma esperienziale in natura (nel bosco) e utilizza diverse metodologie legate alla danza, al movimento somatico a indirizzo artistico ed ecosomatico, al silenzio.

Siamo parte di questa creazione.

Attraverso il movimento, il cammino e l’ascolto, scemando via via nella vibrazione possiamo scoprire parti di noi e attraverso il movimento, creare e fare poesia.

Un piccolo momento per connetterci, nell’ascolto di sé, degli altri e del creato attraverso il movimento. Praticheremo  con e nella terra. Ci metteremo in connessione profonda con la poesia.

L’atelier si svolgerà (tendenzialmente) la domenica e avrà un tematica mensile che sarà esplorata con il cammino, il movimento e l’ascolto.

Nytke Festival/Foto di Rafael Mielczarek

Qui di seguito le date 2022 di Esplorazioni somatiche in Natura…ma stiamo aggiornati, il lavoro in natura ha tante variabili!

Se sei un artista dello spettacolo e desideri fare un’esperienza con il tuo gruppo di lavoro, contattami! sarò felice di organizzare insieme!

Ottobre è il mese dell’autunno, del lasciar andare, del depositare.

Esploreremo questi elementi, connettendoci con il movimento, la contemplazione, il tocco, l’espressione.

Praticheremo con e nella terra, incontreremo alberi, radici, humus, funghi,  foglie, in una connessione profonda di ascolto con il vivente. Da qui lasceremo nascere il movimento, il proprio, per lasciare che l’informazione dell’autunno circoli con e dentro di noi. In tutti i suoi colori.

Costo: 50.- (sconto CP, artisti e giovani) ed è possibile concordare un baratto!

Dove: Nei Meravigliosi Boschi del Malcantone

Foto di Rafael Mielcazarek

Se vuoi fare l’esperienza con un tuo gruppo amicale o professionale, o la tua famiglia, contattami sarò felice di organizzare con te.

Nytke Festival/Foto di Rafael Mielczarek

Se vuoi sperimentare le pratiche in individuale, clicca qui!

Qui trovi gli incontri mensili in sala studio!

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

ECOSOMATICA

Sul pianeta SOMA si pratica il movimento somatico a indirizzo ecosomatico. E’ l’esplorazione del nostro corpo-organismo  attraverso il vivente.

La definizione precisa è in via di evoluzione, molti la stanno attraversando e abitando.

ingrandisci: Nytke Festival/foto di Rafael Mielczarek

Entrare in contatto con gli elementi la terra, gli alberi, l’acqua, l’aria, le stelle e il cosmo riabilità le nostre capacità umane di sentire e di esplorare. Di affidarsi all’intuizione, di incarnarla e di renderla parola. Il sentire a livello dello sviluppo embrionale è la prima cosa che accade. Nel grembo è la sensazione che muove, come primaria percezione.

Il soma, attraverso la sensazione, può essere esplorato da un punto di vista ontogenetico e filogenetico attraverso l’embodiment, l’ascolto e le pratiche somatiche.

Il nostro corpo è, ad un livello filogenetico e ontogenetico, un grande IBRIDO, è portare di memorie fin dall’origine, un sedimentarsi di strati evolutivi e caratteristiche degli elementi.

Le pratiche somatiche a indirizzo eco somatico agevolano una riconnessione profonda con il nostro sé e l’ambiente che ci circonda. Siamo parte di questo ecosistema. I confini tra interno e esterno diventano più indefiniti.

Il nostro corpo è un ecosistema, è un olobionte, ovvero un organismo caratterizzato dalla convivenza simbiotica di più agenti biologici che non condividono lo stesso DNA. Nel nostro caso, umano, convivono cellule, batteri, virus, archea. Siamo un ecosistema e siamo completamente esseri ibridi, portatori di memorie. Siamo ospiti e ospitati.

Nytke Festival/foto di Rafael Mielczarek

La natura mi concede la possibilità della metafora. Di sentirmi creatura di questo ecosistema, come un albero, un granello, un fungo. Sento il lusso di esprimere lo spazio della poesia con il movimento, con un passo avanti l’altro e la contemplazione. Ho il desiderio (e il compito) di condividere con altri esseri umani questo percorso.

ATELIER DI GRUPPO in natura

INCONTRI INDIVIDUALI in natura

PAROLE IN CAMMINO in natura

I nuovi sviluppi della PNEI (Psico-Neuro-Immuno-Endocrinologia) hanno evidenziato che i neuro peptidi (e i loro recettori) , considerate “molecole psichiche”[1], e i loro recettori sono stati rinvenuti  in ogni parte del corpo e non solo nel sistema nervoso: questo significa che l’interno organismo “pensa” che ogni parte  cellula o parte del corpo “sente” ed elabora le informazioni psicofisiche e le trasmette ad ogni altro distretto del corpo attraverso una fittissima rete di comunicazioni[2]. Anche a livello embriologico lo possiamo cogliere: ad esempio dall’ectoderma (uno dei tre foglietti embrionali) si sviluppa il sistema nervoso e l’epidermide con i suoi derivati.

Sentire che come umani siamo ecosistemi e che facciamo parte di un grande ecosistema, come un albero, un fungo, una formica…apre all’altro da me. Ad accogliere il diverso da me e ad ascoltare ciò che deve manifestare nella sua comunicazione. Non si tratta più solo di conscio o inconscio ma di lasciarsi entrare nella fitta di rete di informazioni e di non sapere, che stanno con, dentro e fuori del me ascoltante. Il sentire è una possibile forma del conoscere. Se sento, è vero, laddove il sentire è frutto di una profonda relazione con sè e l’altro da sè.  Siamo parte di questa creazione, come mammiferi,  portatrici di memorie e di vite: come me, anche tutti gli altri esseri. Siamo esseri ibridi.

Siamo esseri ibridi. Ontogeneticamente, filogeneticamente, biologicamente. Ci definiamo per generi e forme ma in ognuno di noi ci sono anche tutti gli altri e tutto il resto. Chiunque tu sia e chiunque io sia, ci apparteniamo, siamo fatti della stessa sostanza. 

Mi piace molto condividere. Quando sono in natura con altri umani e alleniamo questo sentire, mi sento al mio posto nel mondo. Ti invito a venire a sperimentare queste pratiche!

ATELIER DI GRUPPO in natura

INCONTRI INDIVIDUALI in natura

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com


[1] Nota: i neuro peptidi trasmettono informazioni ormonali e metaboliche, emozioni e segnali psicofisici veicolando ogni stato emotivo (amore, paura, piacere, dolore,ansia e ira) e le sue complesse sfumature chiamate sentimenti.

[2] S. Manera, Cervello intestino. Un legame indissolubile, MacroEdizioni, 2021

ATELIER DI GRUPPO in sala studio

Sul Pianeta SOMA incontreremo altri compagni di viaggio percorrendo insieme la SOMA AVENUE: esperienze somatiche in movimento.

Incontri esperienziali di gruppo, Ogni mese sarà esplorato un tema diverso.

Esplorazioni somatiche in movimento desidera esplorare la poesia autentica del corpo. Unica per ognuno di noi. Libertà per sé, per esplorarsi con sincerità.

Attraverso le pratiche somatiche, l’ascolto, il tocco e l’improvvisazione, esploreremo l’ origine del movimento. Del proprio movimento. Del corpo che vive nella propria vibrazione. Dal piccolo, per sè, a grande, con lo spazio, gli elementi, gli altri. Nella semplicità di ciò che siamo (non è richiesta nessuna abilità). Nel desiderio di “abitare” i corpi.

Saremo un piccolo gruppo per mantenere intimità e lasciare che la poesia possa affiorare, con un accompagnamento gentile e personalizzato.

E’ rivolto a ragazz* e adulti. Aperto e accogliente verso tutte le diversità e unicità che il nostro corpo esprime.

Foto di Sara Guerrini

ECCO! LE NUOVE DATE 2022/2023 di ESPLORAZIONI SOMATICHE IN MOVIMENTO

BELLINZONA

c/o Centro Vitae: saranno due giovedì sera mensili dedicati all’esplorazione del corpo e del movimento, consequenziali tra loro ma frequentabili singolarmente.

Sono appuntamenti mensili in cui fare esperienza dell’autenticità del nostro corpo, nati dal desiderio di abitare i corpi.

Ogni mese, un viaggio poetico in una parte del corpo.

Esploreremo con il tocco, l’ascolto, il movimento, la relazione, la poesia. Alla scoperta del corpo e del movimento dal piccolo, per sè, a grande, con lo spazio, gli elementi, gli altri. Nella semplicità di ciò che siamo. Aperto e accogliente verso tutte le diversità e unicità che il nostro corpo esprime.

1° giovedì dalle 18.30 alle 19.45: Appuntamenti sull’approccio base alle pratiche somatiche. #13 ottobre; #10 novembre; #1dicembre.

2° giovedì dalle 18.30 alle 20.15: ppuntamento consecutivo al primo (non obbligatorio) che dopo un momento dedicato all’ascolto e al tocco, sfocerà in un movimento creativo per sé e con il gruppo. #27 ottobre; #24 novembre; #15 dicembre

Pratiche: anatomia esperienziale, elementi di danza sensibile, elementi di BMC, movimento creativo.

GANDRIA

c/o sala multiuso/palestra, via Raccord 3. 1 MERCOLEDI’ AL MESE

Sono appuntamenti mensili in cui fare l’esperienza della poesia autentica del nostro corpo. Unica per ognuna di noi. Sperimenteremo il potenziale creativo del nostro corpo, l’origine e l’espressione del proprio movimento a partire dal sentire. Dal corpo che vive della propria vibrazione e la sua espansione dal piccolo per sé a grande, con lo spazio, gli elementi, gli altri.

Nella semplicità di ciò che siamo.
Ogni mese un’esplorazione diversa.
Aperto a tutti/e.

Accompagnano: le pratiche somatiche, il tocco, il silenzio, il movimento

NEWS: stiamo definendo i prossimi appuntamenti a Locarno!!!

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

SOMATICA

Sul pianeta SOMA potrai esplorare da solo e con altri compagni di viaggio percorrendo le diverse vie che lo attraversano. Sarò felice di accompagnarti!

Nytke Festival/foto di Rafael Mielczarek

Cosa è la somatica?

La somatica definisce un campo di studio del corpo attraverso la prospettiva dell’esperienza personale in cui il soma (corpo) è soggetto e non più oggetto. “Quando il corpo fa esperienza di sé dall’interno, non sono separati ma percepiti come un tutto unico. [1]

La somatica mi accompagna da anni, ho studiato con Cinzia Delorenzi presso la scuola triennale Rhizoma. Le pratiche dell’ascolto. Scuola di formazione in educazione del movimento somatico a indirizzo ecosmatico e artistico. Ho studiato movimento somatico, elementi di BMC®, movimento somatico in contesti naturali, elementi di danza e di creazione, il tocco, anatomia esperienziale, accompagnamento del movimento con le mani, elementi di ascolto somatico. Ho praticato per anni il teatro e nel tempo ho creato una mia propria poetica del movimento e dell’arte perfomativa. Ho lavorato moltissimo in contesti di fragilità che mi hanno fatto scoprire e andare sempre più a fondo dell’umanità dei corpi che abitiamo. Qui trovi una mia breve bio.

Sul pianeta SOMA le vie sono infinite, sconfinate e mutevoli.

Ora ho il desiderio profondo di condividere con altri esseri i miei saperi e le mie passioni e offro sia servizi individuali che atelier di gruppo.

Si percorrono strade, Vicoli, Sentieri, Viali, Calle e autostrade intergalattiche. A volte si è soli, a volte si incontrano compagni di viaggio. A volte si va a piedi, altre si utilizzano mezzi di trasporto e navicelle spaziali. Si incrocia il conosciuto, l’invisibile e a volte anche alieni e sirene.

Sul PIANETA SOMA, andiamo errando nelle diverse discipline somatiche, nel movimento e nell’espressione poetica. La pratica fondamentale è l’EMBODIMENT, essere corpo. Percorre, gioire, danzare il proprio corpo.

Vieni a provare! Sarò felice di incontrarti e di condividere con te!

SERVIZI INDIVIDUALI IN NATURA

SERVIZI INDIVIDUALI IN SALA

ATELIER DI GRUPPO IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN SALA

foto di Rafael Mielczarek

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com


[1] B.B. Cohen, Sensazione, Emozione, Azione. Anatomia esperienziale nel Body Mind Centering, Somatica Edizioni, 2008 Ed. italiana a cura di Gloria Desideri e Piera Teatini

EMBODIMENT individuale IN NATURA

Sul pianeta SOMA è possibile riservare delle sessioni individuali di EMBODIMENT in natura. TRACCE: esplorazioni in solitaria.

Le esplorazioni in solitaria prevedono l’accompagnamento individuale in siti naturali attraverso le pratiche di eco-somatica.

Cosa è?

E’ l’esplorazione del nostro corpo-organismo  attraverso il vivente.

La definizione precisa è in via di evoluzione e sta prendendo significato grazie a coloro che la abitano.

Entrare in contatto con gli elementi la terra, gli alberi, l’acqua, l’aria, le stelle e il cosmo rinforza le nostre capacità umane di sentire e di esplorare. Di affidarsi all’intuizione, di incarnare e di renderle parola. Il sentire, infatti a livello dello sviluppo embrionale è la prima cosa che accade. Nel grembo è la sensazione che muove, come primaria percezione. La funzione è prima della struttura: ovvero il cuore (struttura) arriva successivamente al sangue e al pulsare (funzione).

Ph di Rafael Mielczarek

Con le pratiche di eco somatica il cervello si riposa per lasciare spazio a tutto il resto del sensibile, per lasciare che il corpo faccia. E’ possibile accedere a un altro tipo di presenza che lascia lo spazio e il tempo alla creazione.

Il soma viene esplorato da un punto di vista ontogenetico e filogenetico attraverso l’ascolto e le pratiche somatiche.

Le pratiche somatiche in natura agevolano una riconnessione profonda con il nostro sé e l’ambiente che ci circonda. Siamo parte di questo ecosistema. I confini tra interno e esterno diventano più indefiniti.

Praticheremo insieme movimento, ascolto, contemplazione, passi.

Esploreremo  il nostro corpo-organismo in relazione all’ambiente che ci circonda da un punto di vista ontogenetico e filogenetico attraverso l’ascolto e le pratiche somatiche in natura.

Potrai ritrovare una riconnessione profonda e intuitiva con te stesso, con la tua creatività.

Foto di Rafael Mielczarek

Il nostro corpo è un ecosistema, è un olobionte, ovvero un organismo caratterizzato dalla convivenza simbiotica di più organismi. Nel nostro caso, umano, convivono cellule, batteri, virus, archea. Siamo un ecosistema e siamo completamente esseri ibridi, portatori di memorie. Come ci relazioniamo con l’esterno e l’interno partendo da questo concetto? Come può arricchirsi la nostra umanità e/o la nostra creazione e relazione se siamo ecosistema? Come si parlano i due ecosistemi?

Foto di Rafael Mielczarek

Queste esplorazioni sono indirizzate a diverse tematiche a seconda di ciò che il partecipare desidera affrontare con queste pratiche.

PER CHI?

TUTTI: se hai desiderio profondo di rilassamento e di riconnessione con te. Se hai bisogno di stare un po’ con te. Se vuoi  trattare un argomento a te caro attraverso le pratiche somatiche in natura. Sarai accompagnato alla ricerca profonda del significato di ciò che stai cercando per aprire l’intuizione e l’ascolto affinché ti sia possibile raggiungere una nuova consapevolezza.

COPPIE: se desideri avere un momento speciale di ascolto da condividere con il tuo partner, questa pratica potrebbe aiutarvi e/o amplificare la vostra connessione.

E’ previsto un colloquio telefonico prima della pratica per indirizzare al meglio la scelta del luogo in cui praticare.

PER ARTISTI DELLO SPETTACOLO: è possibile riservare dei momenti individualizzati per ampliare la tua ricerca. Mi piacerebbe sostenerti per arricchire la tua ricerca. Da un po’ di tempo ho affinato l’EMBODIMENT, l’ECOSOMATICA con altre tecniche. Sarò felice di offrirti testimonianza, consapevolizzare gli strati della ricerca e aiutarti a manifestare.

Foto di Rafael Mielczarek

In base al colloquio è possibile prevedere il sito naturale più indicato. Chiamami! Sarò felice di organizzare con te!

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

EMBODIMENT individuale in SALA STUDIO

Sul pianeta SOMA è possibile riservare sessioni di EMBODIMENT individuale in sala studio. LA VIA DI CASA: dentro di me, ti ascolto.

FARSI CONCHIGLIA

“DENTRO DI TE, IN ASCOLTO”

Incontri esperienziali INDIVIDUALI.

“Dentro di te, in ascolto” nasce per offrire uno spazio di ascolto somatico creativo a chiunque desideri esplorare il proprio sé e il proprio essere creativo attraverso il corpo e il movimento, con un approccio, dolce, sensibile e gentile.

Con la pratica dell’EMBODIMENT (qui per approfondire)  è possibile esplorare diverse aree: un processo artistico, un desiderio verso di sé, una parola, una tematica difficile, una scelta da prendere, una riscoperta morbida del movimento,  una metafora che mi è cara.

EMBODIMENT viene spesso tradotto come incorporazione.

Io utilizzo le parole ESSERE CORPO per declinare il lavoro di ascolto profondo verso il proprio essere soma, i suoi messaggi e la sua possibilità di espressione attraverso il movimento. Per incontrare anche l’alieno che vive in me.  L’intelligenza, come sostiene la neuro scienziata americana Candace Pert, << non è situata solo nel cervello, ma in cellule distribuite in tutto il corpo>>[1]. Sarai accompagnato con il tocco, l’ascolto e la parola in questa esplorazione intima e personale. Corpo, mente e spirito,  non sono divise ma sono un’unica unità.

La sessione di EMBODIMENT è esperienziale e sarai invitato all’esplorazione e all’ascolto del tuo corpo. Con quello che c’è. Non è richiesta alcuna abilità, anzi, “solo” di esserci, nella tua presenza possibile. Per lasciare e fare spazio.

 “E’ questo lasciare andare passato e futuro che ci conduce al livello sottocorticale, cioè agli spazi più antichi del cervello e maggiormente in relazione al corpo, che a quel punto può aprirsi.”[2]

Per chi?

Per tutt*, molto aperto alle diversità e alle unicità che ognuno di noi porta con sé. 

E’ pensato come momento singolo, per mantenere una grande intimità e offrire uno spazio di sicurezza per la propria espressione.

Se desideri avere un momento speciale con qualcuno è possibile riservare una sessione speciale in cui praticare  insieme con questa persona. Per esplorare un tema, guardare un blocco, espandere una percezione.

E’ possibile concordare un appuntamento individualizzato in una fascia oraria che ti è più consona. E’ possibile anche effettuare una seduta presso i tuoi spazi.

PER ARTISTI DELLO SPETTACOLO: è possibile riservare dei momenti individualizzati per ampliare la tua ricerca. Probabilmente conosci già questo strumento per la creazione. Da un po’ di tempo l’ho affinato anche con altre tecniche. Sarò felice di offrirti testimonianza, consapevolizzare gli strati della ricerca e aiutarti a manifestare.

Io mi farò conchiglia per testimoniare memoria  e restituire l’eco della tua storia.

Chiamami o scrivi un messaggio allo 0767028682.

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

[1] J.Toljia, T.Puig, Essere Corpo, Tea Edizioni, Milano, 2016

[2] Idem come sopra