PEDAGOGIA

Mi dedico alla pedagogia sociale a indirizzo artistico da tanti anni e sono specializzata nella creazione di progetti performativi in contesti di fragilità.

La pedagogia è un mondo che mi accompagna da sempre ed è per me motivo per andare sempre più a fondo della poesia dell’umanità dei corpi che abitiamo.

La fragilità che noi tutti incarniamo alle volte si fa più evidente ed è proprio lì che è possibile schiudere una poetica, che possa sanare e guarire, attraverso il fare, esplorando l’infinito mondo che ognuno di noi porta con sè.

L’alterità è ciò che mi ha domandato in forma pulsante l’accoglienza di me e di te attraverso l’ascolto. Scoprire che io sono l’altro per l’altro. Nel tempo l’accento si è spostato sulla parola fragilità, nella quale è possibile riconoscere una caratteristica umana, di tutti, e non la condizione eccezionale di qualcuno. Una parola, fragilità, che pone nell’ascolto, nella ricerca dell’umanità dell’altro. Io e te possiamo stare insieme in un atto creativo, ognuno nella propria presenza fragile, attraverso il fare, attraverso i corpi, attraverso l’ascolto. Possiamo fare poesia. Provarci perlomeno. Senza scrupoli, senza giustificazioni, senza bisogno di protezione, senza negoziazioni. Senza etichette. 

Qui il prossimo progetto, che ho molto a cuore e di cui desidero avere cura.

#OLTREALMIOSELFIEC’E’DIPIU e il mondo lo deve sapere.

dedicato agli adolescenti! Per aprire ed splorare l’immaginario di ciò che c’è tra lo schermo e il corpo.

scrivimi! sarò felice di organizzare con te!

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

#OLTREALMIOSELFIEC’E’DIPIU’

#OLTREALMIOSELFIEC’ÈDIPIÙ e il mondo lo deve sapere.

un progetto facilitato da Sabrina Giannella e Margherita Tassi per gli adolescenti.

Un progetto educativo, artistico e sociale che possa far emergere il potenziale creativo di questa parte di popolazione giovane, la cui visione è spesso confinata dietro agli schermi dei dispositivi elettronici. 

In questo periodo storico, la chiamata è ancora più forte: chi sono e cosa hanno da esprimere gli adolescenti?

Abbiamo il desiderio di ampliare la visione oltre gli schermi, di espandere nel corpo, nell’emozione e nello spazio fisico, politico, sociale. 

Vogliamo esplorare quella superficie di immaginazione tra lo schermo e il corpo, in relazione all’altro e al momento presente. In quale ecosistema si situa questo spazio. Il non detto e solo immaginato di questa relazione, quale rete di connessione posiziona e innesca nell’ambiente. Connettersi con la propria identità profonda e dirla al mondo intero.

Il desiderio è di offrire ascolto e competenze per facilitare il processo di ogni partecipante. 

SE SEI INTERESSATO A OSPITARE IL PROGETTO PER IL TUO GRUPPO CONTATTAMI

Sono previsti 5 incontri. Ogni incontro è pensato come un modulo a sé e al tempo stesso progressivo. Ai partecipanti sarà proposto ogni volta un metodo di esplorazione artistico per lasciar emergere ciò che vuole manifestarsi.

Partiremo proprio dal selfie per indagare lo spazio di immaginazione tra lo schermo e il corpo.

Le esplorazioni saranno fatte attraverso il dialogo, il corpo e l’esplorazione di diversi linguaggi artistici a partire dal proprio selfie.

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

pianeta SOMA

BENVENUT*!

Con gioia condivido con te questo Pianeta con le sue sconfinate vie del corpo.

Su questo pianeta è possibile attraversare le sconfinate vie del nostro corpo attraverso l’embodiment, la somatica, l’ecosomatica. Tutto è disponibile sia in atelier di gruppo in sala e in natura che in sessioni individuali di embodiment, in studio e in natura.

PIANETA SOMA le sconfinate vie del corpo nasce del desiderio di offrire ascolto, attenzione, dialogo e sensibilità ai corpi che abitiamo.

Le vie sono molteplici, infinite e in continua evoluzione.

Le vie del corpo di questo pianeta sono una fitta rete  di pratiche e di passioni che mi accompagnano da tempo.

A volte traccio in solitaria e a volte viaggio con artisti, terapisti, coach, camminatori… con altri esploratori dell’umanità.

Sul PIANETA SOMA, andiamo errando nelle diverse discipline somatiche, nel movimento e nell’espressione poetica.

Clicca qui sotto per scopire alcune delle vie che potrai percorrere con me!

SERVIZI INDIVIDUALI IN SALA

SERVIZI INDIVIDUALI IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN SALA

Foto di Rafael Mielczarek

L’etimologia della parola PIANETA si ricollega al verbo greco πλανάομαι (planàomai) = andare errando, andare di qua e di là.

L’etimologia della parola via deriva da VAH-muovere, andare. Ed è proprio attraverso il nostro corpo e il movimento, con un approccio gentile, sensibile e creativo, che andremo in esplorazione.

E così è nato il desiderio di offrire ascolto, attenzione, dialogo e sensibilità ai corpi che abitiamo.

Mi piace molto l’ideogramma del verbo ascoltare, che guida le pratiche.

Il 2022 si è aperto con la voglia donare e condividere. Sento forte il desiderio di stare nel mio fiorire e lasciare che la fragranza si possa spargere con gentilezza e delicatezza. Laddove vuole andare senza forzature. Desidero offrire le pratiche e i saperi partendo dal cuore, da ciò che in questi anni mi ha nutrito nel profondo. Da ciò che è la mia terra di ora. Con tutto il suo Humus cosparso di glitter e polvere di stelle.

Sul pianeta SOMA, le vie sono molteplici, infinite e in continua evoluzione. Si percorrono strade, Vicoli, Sentieri, Viali, Calle e autostrade intergalattiche. A volte si è soli, a volte si incontrano compagni di viaggio. A volte si va a piedi, altre si utilizzano mezzi di trasporto e navicelle spaziali. Si incrocia il conosciuto, l’invisibile e a volte anche alieni e sirene.

Clicca qui sotto per scoprire quante cose possiamo fare insieme!

SERVIZI INDIVIDUALI IN NATURA

SERVIZI INDIVIDUALI IN SALA

ATELIER DI GRUPPO IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN SALA

Perchè pianeta SOMA? Ero alla ricerca di un nome che potesse essere il contenitore delle mie pratiche e delle mie passioni. Un nome intuitivo e di facile comprensione: le vie del corpo.

Ho sorriso e riso molto quando l’intuizione arrivò. Arrivò tutto d’un tratto senza preavviso, durante una passeggiata nei maestosi boschi del Malcantone.

All’improvviso tutto si è giustificato: il movimento in natura, in sala,  nell’urbano, le pratiche di silenzio, la meditazione, la parola, la scrittura, il teatro, l’estetica naturale, lo studio dell’anatomia cognitiva ed esperienziale, la passione per le erbe e la fitoterapia.

Ph Rafael Mielczarek

Tutto  è diventato mappa coerente, con le sue strade, sentieri selvaggi, maree, semafori, mezzi di trasporto e compagni di viaggio. Esplorazioni sottotraccia e nelle vie intergalattiche, metafore di ispirazione di ricerca. Incontri con alieni e gente di passaggio. Viandanti.

Foto di Rafael Mielczarek

Più espandevo questo nome e più tutto mi appariva chiaro. Più espandevo e più tutto si ampliava fino ad arrivare a comporre un pianeta, il PIANETA SOMA, il nostro corpo, con le sue infinite possibilità, da conoscere, amare, danzare, ascoltare.

Foto di Sara Guerrini

Cosa è la somatica? La somatica definisce un campo di studio del corpo attraverso la prospettiva dell’esperienza personale in cui il soma (corpo) è soggetto e non più oggetto. “Quando il corpo fa esperienza di sé dall’interno, mente e corpo non sono separati ma percepiti come un tutto unico. [1]


Vieni a scoprire il pianeta SOMA!!!

SERVIZI INDIVIDUALI IN NATURA

ATELIER DI GRUPPO IN NATURA

SERVIZI INDIVIDUALI IN SALA

ATELIER DI GRUPPO IN SALA

Foto di Rafael Mielczarek

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com

[1] B.B. Cohen, Sensazione, Emozione, Azione. Anatomia esperienziale nel Body Mind Centering, Somatica Edizioni, 2008 Ed. italiana a cura di Gloria Desideri e Piera Teatini

#EMBODIMENT #SOMATICA #ECOSOMATICA

ANCH’IO TEATRO

Laboratorio inclusivo

Anch’io teatro è un progetto culturale, teatrale, artistico e sociale, nato nel 2014 e cresciuto all’interno del Festival INV fino ad arrivare a  Le Nuvole, area artistica e culturale dell’Associazione Sguazzi Onlus (Bergamo, IT). Il progetto propone laboratori teatrali presso enti, scuole, associazioni, comuni che abbiano l’intenzione di avviare pratiche inclusive nei territori di appartenenza.

Anch’io Teatro desidera sostenere e promuovere quanto dichiarato nella Dichiarazione dei Diritti Universali dell’Uomo all’art.27; 1: “Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico ed ai suoi benefici.”

La eterogeneità dei vissuti e delle biografie dei partecipanti che aderiscono ai gruppi-laboratorio di Anch’Io Teatro rappresenta la specificità e la straordinarietà del progetto:  crediamo nella ricchezza di una proposta culturale aperta a tutti che possa  far nascere idee creative, poesia e bellezza.  

Il progetto si articola principalmente in tre ambiti di ricerca:

  • Pedagogico: si ricerca un modo di fare pedagogia teatrale che possa rendere l’arte performativa fruibile a tutti e in un clima di creazione collettiva.
  • Artistico: si sviluppa l’idea di fare una cosa bella ed esserne protagonisti; la creazione nasce proprio dall’incontro con l’altro e dalla realizzazione di azioni sceniche comuni, nuove ed originali.
  • Socio-culturale-politico: si ambisce all’intreccio di alti livelli sociali, dalla vita personale a quella politica. Anch’Io Teatro cerca di coniugare il coinvolgimento individuale, familiare, associativo, istituzionale e del privato sociale, sempre sempre il massimo livello di condivisione. E lo fa attraverso il lab teatrale, con la potenza incommensurabile dell’immaginazione.

Il progetto ha all’attivo quattro laboratori in Italia (Bergamo) e in Svizzera (Bellinzona).

Destinatari: dai 7+, la proposta è calibrata sulla base del gruppo richiedente.

Guarda qui il video doc: https://www.youtube.com/watch?v=k_4JMcKV_90&feature=youtu.be

MIRARI ditta individuale di Margherita Tassi CHE-383.076.640

+41767028682 margherita.tassi@gmail.com